Attendere...ricerca del percorso in corso
Attendere prego
Dimensione Carattere: [+] | [-] Visualizzazione: [S]tandard | Solo [T]esto | Ipo [V]edenti - Mappa del Sito
Condividi su facebook

Vacanze coi fiocchi 2004

Cartellone Campagna
Dai un passaggio alla sicurezza!

31 luglio 2004, quinta edizione dedicata alla sicurezza dei bambini

Ritorna nelle piazze e ai caselli autostradali di molte città italiane la campagna nazionale di sensibilizzazione ai problemi della sicurezza stradale "Vacanze coi fiocchi - Dai un passaggio alla sicurezza". Migliaia di libretti sulla sicurezza stradale verranno offerti agli automobilisti in viaggio: all'interno vignette, illustrazioni, testi e fotografie di noti testimonial. E c'è una novità: più della metà del libretto è dedicato alla sicurezza dei più piccoli.

L'appuntamento con la sicurezza è a partire dal 31 luglio: in ogni città aderente alla campagna verranno distribuiti i libretti su cui campeggia la consueta e accattivante immagine di Snoopy. Ai caselli autostradali si potranno incontrare volontari, sindaci, prefetti, operatori del 118: tutti muniti dei libretti e tutti in "prima linea" per invitare con un sorriso alla prudenza sulle strade, al rispetto dei limiti di velocità e delle distanze di sicurezza, ad allacciare le cinture e usare i seggiolini per i bambini, a non invadere le corsie d'emergenza e a rispettare le regole del buonsenso per non mettere in pericolo la propria vita e quella degli altri.

La campagna "Vacanze coi fiocchi" è ideata e organizzata dal Centro Antartide in collaborazione con la Fondazione Ania per la sicurezza stradale e l'Upi (Unione delle Province d'Italia).

"Vacanze coi fiocchi" è patrocinata dalla Presidenza della Repubblica, dalla Commissione Europea, dall'Istituto Superiore di Sanità, dal Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti, dalla Conferenza delle Regioni, dall'Upi, dall'Anci, dal Touring Club Italiano.

Aderiscono inoltre centinaia di sigle tra amministrazioni regionali, provinciali, comunali, radio, enti ed associazioni nazionali e territoriali.

La campagna può contare anche per questa edizione su tantissimi nomi del mondo dello spettacolo, della musica e della cultura. Fumettisti e illustratori delle principali testate giornalistiche italiane hanno realizzato appositamente per il libretto vignette sul tema della sicurezza stradale. Tra gli altri Altan, Bucchi, Bozzetto, Vauro, Rebori, Bruno D'Alfonso, Vignazia, Giuliano. Hanno scritto brevi testi Piero Angela, Enrico Brizzi, Maurizio Matrone, Margherita Hack, Marcello Fois.

Emittenti radiofoniche nazionali e locali trasmetteranno per tutta l'estate alcuni spot realizzati da noti testimonial: Piero Angela, Licia Colò, il personaggio della "Melevisione" Milo Cotogno, l'attore comico Vito e Beppe Carletti de I Nomadi.

Un occhio di riguardo per i piccoli: un'ampia sezione del libretto sarà dedicata ai bambini, per parlare loro di sicurezza stradale attraverso quiz, racconti, giochi, illustrazioni tra cui il celebre Giulio Coniglio di Nicoletta Costa.

Perché proprio durante l'esodo estivo? Perché la partenza di milioni di persone verso i luoghi di vacanza fa registrare ogni anno lunghi elenchi di incidenti e vittime. Secondo i dati forniti dall'Istituto Superiore di Sanità in Italia ogni anno muoiono 8.000 persone a causa di incidenti stradali e oltre un milione rimangono ferite. La partenza per le vacanze diventa quindi un'occasione preziosa per sensibilizzare i viaggiatori al problema della sicurezza sulle strade: per informare sui rischi causati dalla distrazione e dalla mancanza di buonsenso e per far riflettere sul fatto che le vittime degli incidenti non sono un tributo necessario al diritto di spostarsi e viaggiare, ma si possono il più delle volte evitare.

In questi anni la sensibilità verso i temi della sicurezza stradale è cresciuta e, grazie anche all'introduzione della patente a punti, il numero delle vittime della strada inizia a calare. Ma si può e si deve fare di più: ancora oggi più di 100 bambini l'anno muoiono perché non correttamente legati alle cinture e ai seggiolini. Molti dunque si potevano salvare, e proprio per questo l'impegno di Comuni, Province, Regioni, ACI e tanti altri partner italiani della campagna si concentra per questa edizione sulla sicurezza dei piccoli.
Presentazione attività svolta Centro di Monitoraggio

Newsletter

Compila il Questionario

Realizzato da Studio Amica - copyright 2008
[ W3C HTML 4.01 ] [ W3C CSS ] [ W3C WAI-AAA ]