Attendere...ricerca del percorso in corso
Attendere prego
Dimensione Carattere: [+] | [-] Visualizzazione: [S]tandard | Solo [T]esto | Ipo [V]edenti - Mappa del Sito
Condividi su facebook

Piano Casa-Lavoro

Piano Casa-Lavoro
Piano degli Spostamenti Casa-Lavoro dell'Amministrazione Provinciale di Crotone

CONSIDERAZIONI PRELIMINARI E PROGRAMMATICHE

L'azione del Centro di Monitoraggio Provinciale sulla Sicurezza Stradale può essere implementata realizzando piani per verificare la fattiva possibilità del CDM a migliorare le condizioni di sicurezza sulla rete provinciale. La proposta in tal senso di un Piano degli Spostamenti Casa-Lavoro (PSCL) dell'Amministrazione Provinciale di Crotone tende come obbiettivo ad ottenere come risultato quello di avere un minor numero di vetture circolanti, pertanto un minor volume di traffico, un minor numero di autovetture ferme in sosta e, di conseguenza, dare la possibilità ad un utenza specifica, i dipendenti della Provincia di Crotone, di viaggiare con maggiore sicurezza e in maniera assistita ed in generale, anche all'utenza della strada.

Il Piano sarà orientato a verificare la gestione della domanda di mobilità soprattutto in relazione agli spostamenti sistematici casa-lavoro, che sviluppa e implementa concetti e strategie volti ad assicurare la mobilità delle persone e il trasporto delle merci in modo efficiente, con particolare attenzione a scopi strettamente legati a quelli della sicurezza stradale come quelli ambientali, sociali e di risparmio energetico.

OBIETTIVI DEL PROGETTO
L'obiettivo principale è quello di ridurre il numero di auto circolanti a favore di mezzi di trasporto alternativi, migliorando così, nel suo complesso la sicurezza delle strade.
Il PSCL dovrà prevedere la realizzazione di un piano di informazione volto a creare la coscienza del problema ponendosi come obiettivo quello di modificare le attitudini di vita quotidiana. L'individuazione e la gestione del piano degli spostamenti casa/lavoro del personale della Provincia di Crotone servirà a disincentivare l'uso dei mezzi di trasporto privati e individuali e di limitare la congestione del traffico urbano anche attraverso una razionale organizzazione degli orari di lavoro.
Il PSCL utilizzerà schemi di coinvolgimento/partecipazione dei lavoratori e del datore di lavoro nell'individuazione e gestione delle opzioni alternative; favorirà l'integrazione dei PSCL con le altre politiche in una logica di rete di interconnessione; verificherà soluzioni innovative.
Il PSCL costituisce lo strumento di sviluppo, implementazione e controllo delle misure utili per la razionalizzazione degli spostamenti casa-lavoro del personale dipendente. E' lo strumento che a livello aziendale ha l'obiettivo di ridurre la dipendenza dall'auto privata, ma può anche essere concepito come strumento per la riduzione dei rischi.
Perché possa avere successo un Piano degli spostamenti casa-lavoro richiede sforzi di coordinamento e consultazione con tutti i soggetti coinvolti (datore di lavoro, dipendenti, aziende di trasporto, autorità locali, sindacati, cittadini) cosicché le misure adottate abbiano il più ampio consenso possibile.
Il compito del PSCL è quello di evidenziare il bilancio positivo tra le risorse assegnate per l'adozione delle misure previste dal piano degli spostamenti casa lavoro ed i benefici conseguibili a tutti i livelli: per il singolo dipendente in termini di tempo, costi e comfort; per l' azienda in termini economici e/o produttività; per la collettività in termini di minori costi sociali.
Il PSCL evidenzia i vantaggi anche a livello del singolo dipendente e questo costituisce un elemento chiave da spendere nel corso della campagna informativa. I vantaggi per il dipendente: Minori costi di trasporto; Riduzione dei tempi di spostamento; Possibilità di premi economici; Riduzione dei rischi di incidenti; Maggiore regolarità nei tempi di spostamento; Minore stress psicofisico da traffico; Aumento delle facilitazioni e dei servizi per coloro che già utilizzano modi alternativi; Socializzazione tra colleghi. I vantaggi per l'Ente: riduzione dei costi dei problemi legati ai servizi di parcheggio; migliori rapporti con gli abitanti dell'area circostante l'Ente (più parcheggi e meno rumore); riduzione dei costi per i rimborsi accordati sui trasporti; riduzione dello stress per i dipendenti e conseguente aumento della produttività; riduzione dei costi dei trasporti organizzati e pagati dall'Ente; conferimento di un'immagine aziendale aperta alle problematiche ambientali; promozione di una filosofia aziendale basata sulla cooperazione.
Vantaggi per la collettività: riduzione dell'inquinamento atmosferico; benefici in termini di sicurezza; riduzione della congestione stradale; riduzione dei tempi di trasporto.

Presentazione attività svolta Centro di Monitoraggio

Newsletter

Compila il Questionario

Realizzato da Studio Amica - copyright 2008
[ W3C HTML 4.01 ] [ W3C CSS ] [ W3C WAI-AAA ]