Attendere...ricerca del percorso in corso
Attendere prego
Dimensione Carattere: [+] | [-] Visualizzazione: [S]tandard | Solo [T]esto | Ipo [V]edenti - Mappa del Sito
Condividi su facebook

Sicurezza Stradale: la Provincia di Crotone riceve a bruxelles il premio di eccellenza per l'anno 2007

29/11/2007
Foto 
Sicurezza stradale: la Provincia di Crotone premiata a Bruxelles. Rappresentata da Fabio Bruno Pisciuneri, la Provincia di Crotone ha ricevuto il nuovo Premio di eccellenza speciale "Impegno multiplo" per le sue iniziative in rete, che hanno portato ad aderire alla Carta europea della sicurezza stradale oltre 30 organismi italiani della provincia. «Siamo molto soddisfatti per questo premio – ha detto il presidente della Provincia di Crotone, Sergio Iritale, - perché arriva direttamente dalla Commissione europea che riconosce e dà merito ad un lavoro lungo e costante che gli uffici provinciali del settore hanno portato avanti. È un premio di eccellenza e proprio sulle eccellenze sta lavorando la Provincia per cercare di raggiungere i massimi risultati di sviluppo e beneficio per il territorio crotonese e per la gente della nostra provincia. Del resto il nostro piano strategico, apprezzato a tutti i livelli istituzionali, punta molto sulla ricerca e sulle eccellenze. Voglio, perciò, complimentarmi con tutti coloro che hanno contribuito a questo importante riconoscimento». Secondo il vicepresidente della Provincia, Emilio De Masi, che personalmente ha curato molti aspetti del progetto sicurezza stradale «è il giusto premio ad un lavoro che diventa fondamentale per la sicurezza dei cittadini e nel quale la Provincia di Crotone ha creduto sin da subito impegnando professionalità, mezzi e risorse. Numerose sono state le manifestazioni che hanno coinvolto studenti e cittadini sulla sicurezza stradale. Il premio d’eccellenza – sottolinea De Masi – non è arrivato per caso, ma è frutto di uno scrupoloso e meticoloso lavoro di tutto l’ufficio preposto che ha saputo progettare e realizzare uno strumento molto importante. Se la Commissione europea ha inteso premiare la Provincia di Crotone vuol dire che le nostre professionalità varcano i confini nazionali e questo non può che fare piacere».
La manifestazione si è svolta nei giorni scorsi a Bruxelles. Jacques Barrot, vicepresidente della Commissione europea, Commissario in carica dei Trasporti, ha presieduto la cerimonia di consegna dei Premi di eccellenza in sicurezza stradale, nel corso della quale sono state premiate le sette iniziative più innovative ed efficaci dei firmatari della Carta europea della sicurezza stradale.
"Un laboratorio di idee" «Il valore aggiunto della Carta risiede nella grande varietà di soluzioni veramente innovative in cui si è profuso il vostro impegno. La Carta funziona come un laboratorio di idee, che viene alimentato dalle vostre esperienze concrete», ha ricordato Jacques Barrot agli astanti e ai vincitori dei Premi di eccellenza in sicurezza stradale. Il vicepresidente della Commissione europea ha inoltre sottolineato i principi specifici che sottendono all’azione della Carta europea della sicurezza stradale e le conferiscono tutta la sua originalità: la responsabilità condivisa, la prossimità e lo scambio di esperienze sul campo.
Un premio per le iniziative esemplari
Premiati per la chiarezza, il carattere innovativo, l’efficacia e la dimensione pedagogica di azioni che si impongono come altrettante buone pratiche, i sette laureati si sono avvicendati sulla tribuna per ricevere i loro premi ed esprimere a turno una convinzione comune: l’impegno per la sicurezza stradale, espresso nella Carta, può tradursi in risposte mirate ed efficaci ai problemi concreti riscontrati nel quotidiano nell’insieme delle organizzazioni che fungono da portavoce della società civile.
Sette laureati esemplari – Oltre alla Provincia di Crotone, rappresentata da Fabio Bruno Pisciuneri, che ha ricevuto il nuovo Premio di eccellenza speciale "Impegno multiplo" per le sue iniziative in rete, che hanno portato ad aderire alla Carta europea della sicurezza stradale oltre 30 organismi italiani della provincia, sono stati premiati:
- Il gruppo di trasporto stradale Norbert Dentressangle (Francia), rappresentato dal suo direttore delle risorse umane, Vincent Lecerf, che ha ricevuto il Premio d’eccellenza nella categoria "Grandi imprese e multinazionali" per le azioni di prevenzione intraprese nei riguardi dei suoi collaboratori utenti della strada.
- L’autoscuola Motoryzacyjna Akademia Kierowcow (Polonia) che ha ricevuto il Premio d’eccellenza nella categoria "PMI" per i corsi di formazione gratuiti sulla sicurezza stradale forniti ai bambini e alle loro famiglie.
- L'Automobil Clubul Roman (Romania), rappresentato dal suo presidente, Constantin Niculescu, è stato premiato nella categoria "Federazioni e associazioni" per lo spazio che ha saputo dare alla sicurezza stradale nella società polacca.
- Il Centro di prevenzione del Museo della polizia ceca (Repubblica ceca), rappresentato dal suo responsabile, Lubomir Kaspar, ha ricevuto il Premio di eccellenza nella categoria "Istituzioni" per la chiarezza e la qualità pedagogica dei suoi interventi di prossimità.
- L'Atelier Scolaire (Francia), rappresentato dal suo direttore generale, Jean Pineau, ha ricevuto il Premio di eccellenza nella categoria ONG per il carattere innovatore delle azioni di sensibilizzazione al rischio stradale rivolte agli adolescenti.
- La città di Kosice (Slovacchia), rappresentata dal suo vicesindaco, Marek Vargovcak, è stata premiata nella categoria "Città e regioni" per l’originalità della sua campagna di prevenzione rivolta ai guidatori con la partecipazione dei bambini della città.
15 nuovi membri co-firmano la Carta con Jacques Barrot
Nel corso della cerimonia, hanno firmato la loro adesione alla Carta europea della sicurezza stradale
quindici nuovi attori, costituiti principalmente da grandi imprese rappresentative della diversità
geografica dell’Unione europea.
Una rete potente e pragmatica di fronte a una sfida immane
Tre anni dopo il lancio della Carta, sono già 12.000 circa le vite salvate ogni anno sulle strade europee. "L’obiettivo è quello di contribuire direttamente a salvare 25.000 vite sulle strade entro il 2010", ha sottolineato Jacques Barrot. Siamo giunti a metà strada e la sfida da affrontare è immane. Richiede una mobilitazione senza precedenti degli attori della comunità della Carta e della società civile. La forza della Carta non diminuisce: 350 nuovi membri vi hanno aderito nel 2007. "Vorrei segnalare subito gli impegni già intrapresi nei due nuovi Stati membri entrati nell’Unione europea all’inizio di quest’anno: 24 firmatari in tutto in Bulgaria e in Romania", ha dichiarato Jacques Barrot. L’incontro ha costituito per le organizzazioni presenti un’occasione per constatare la forza, l’agilità e
l’estensione della rete costruita dalla Carta - che alla fine del 2007 conterà 1000 firmatari - e per stabilire date utili per gli obiettivi da raggiungere. L’evento ha inoltre permesso ai partecipanti di rinforzare i loro legami e di scambiarsi vicendevolmente esperienze e buone pratiche allo scopo di intervenire quanto prima, e nel modo più efficace, nell’incidentalità stradale, attualmente tra le principali cause di mortalità in Europa



Autore: Fabio Bruno Pisciuneri
Fonte: Servizio Sicurezza Stradale - Provincia di Crotone



Presentazione attività svolta Centro di Monitoraggio

Newsletter

Compila il Questionario

Realizzato da Studio Amica - copyright 2008
[ W3C HTML 4.01 ] [ W3C CSS ] [ W3C WAI-AAA ]