Attendere...ricerca del percorso in corso
Attendere prego
Dimensione Carattere: [+] | [-] Visualizzazione: [S]tandard | Solo [T]esto | Ipo [V]edenti - Mappa del Sito
Condividi su facebook

La Provincia di Crotone e l\'Ufficio Scolastico Provinciale insieme per un progetto pilota sull\'educazione stradale

18/02/2008
Foto 

Riportiamo di seguito un intervento del vice presidente della Provincia di Crotone, Emilio De Masi, in merito ad un progetto di educazione stradale che l'Ente intermedio sta portando avanti insieme all'Ufficio scolastico provinciale.

"Nell'ambito del Piano provinciale per la sicurezza stradale, ed in linea con quanto indicato dal Piano nazionale stradale, la Provincia di Crotone ha elaborato le linee guida di un progetto pilota per l'educazione stradale in tutte le scuole della provincia. Tale documento si concentra in particolare sull'area educativa, assumendola nella sua accezione più ampia, come formazione "alla mobilità sicura e sostenibile" cioè lo sviluppo di atteggiamenti consapevoli e coscienti circa gli stili di vita e di mobilità, le relative implicazioni sulla salute, sull'impatto ambientale, sulla sicurezza personale e della comunità e sugli aspetti economici, creando una più completa conoscenza delle situazioni relative alla sicurezza (riconoscimento di comportamenti a rischio, di situazioni di rischio, di modalità di spostamento a rischio) e all'impatto ambientale dei diversi sistemi di trasporto attraverso diverse strategie da porre in essere per la costruzione di una nuova cultura della sicurezza stradale.
Il Servizio di sicurezza stradale e l'Ufficio scolastico provinciale di Crotone hanno così coinvolto tutte le scuole della provincia (dalla scuola materna alle scuole secondarie superiori) che hanno deciso di aderire al progetto pilota, ritenendo necessario attuare strategie di organizzazione e di cooperazione con tutti i soggetti coinvolti, interni ed esterni alla scuola, ivi comprese le famiglie, per attuare un percorso formativo integrato che sviluppi nei giovani positive modifiche comportamentali e valoriali.
Le linee contemplate dal progetto pilota vengono così a costruire le abilità necessarie per muoversi in sicurezza sia come pedone che come conducente di mezzo di trasporto su strada, con più elevati livelli di percezione e consapevolezza del rischio, e soprattutto, con una più consapevole scelta degli stili di vita e di mobilità.
A tale proposito si stanno svolgendo in questi giorni alcune riunioni di preparazione presso gli uffici della Direzione generale - Servizio di sicurezza stradale alla presenza dei referenti designati che saranno successivamente convocati ed impegnati in seminari ed incontri, tesi ad illustrare le condizioni di base, le ipotesi di lavoro e gli obiettivi che si intendono raggiungere sul territorio provinciale nel campo dell' formazione alla "mobilità sicura e sostenibile".
Il Servizio di sicurezza stradale della Provincia di Crotone interverrà nel progetto soprattutto per coordinare i diversi soggetti, creando un raccordo tra le diverse iniziative proposte dalle scuole aderenti, fornendo gli strumenti di concertazione, di monitoraggio delle attività, degli effetti conseguiti e della valutazione dell'efficacia di tali corsi.
Il progetto pilota sull'educazione stradale prevede un iter molto ben definito. Una volta terminate le riunioni con le scuole e reperite le adesioni definitive al progetto si entrerà in una fase di realizzazione dei progetti distinti per ordine, per grado e per scuola per poi assemblare il complesso delle attività in un unico testo che costituirà il progetto pilota per l’educazione stradale della provincia di Crotone che sarà inviato al ministero della Pubblica istruzione per il relativo finanziamento.
Punti fondamentali del progetto saranno: la capillarità del progetto (tutti gli studenti della scuola che ha aderito saranno coinvolti), sarà necessario predisporre test di entrata e di uscita per gli allievi in modo da stabilire il grado di conoscenza del fenomeno di partenza e quello conseguito con il corso, coinvolgimento di soggetti che possono contribuire allo sviluppo di aspetti particolari del processo educativo (famiglie, associazioni, comitati di quartiere, commercianti, etc.), realizzazione del portfolio sulla sicurezza stradale in modo da ripetere, negli anni, le attività previste e mantenere da parte dello studente la memoria storica di quanto ha svolto nel campo dell'educazione stradale".





Autore: Fabio Bruno Pisciuneri
Fonte: Servizio Sicurezza Stradale - Provincia di Crotone



Presentazione attività svolta Centro di Monitoraggio

Newsletter

Compila il Questionario

Realizzato da Studio Amica - copyright 2008
[ W3C HTML 4.01 ] [ W3C CSS ] [ W3C WAI-AAA ]